Non è possibile registrare il contenuto di questa pagina

Porte e portoni nei luoghi di lavoro

Porte e portoni nei luoghi di lavoro: Maca padiglione

I requisiti minimi di sicurezza che devono possedere porte e portoni nei luoghi di lavoro sono disciplinati dal DLgs 81/2008.

Tali requisiti non sono esplicitamente richiamati all’interno dei decreti antincendio ma sono di necessaria applicazione. Caratteristiche di porte e portoni nei luoghi di lavoro diventano fondamentali soprattutto in presenza di locali con elevato affollamento.

Requisiti minimi di porte e portoni nei luoghi di lavoro

Le porte dei locali di lavoro devono, per numero, dimensione e posizione consentire una rapida uscita delle persone. Le porte devono inoltre essere agevolmente apribili dall’interno durante il lavoro.

Quando in un locale le lavorazioni ed i materiali comportino pericoli di esplosione o incendio e siano presenti più di cinque lavoratori, almeno una porta ogni cinque lavoratori deve essere apribile nel senso dell’esodo ed avere larghezza minima di 1,20 m.

Quando in un locale si svolgono lavorazioni diverse da quelle previste al punto superiore, la larghezza minima delle porte è la seguente.

Porte e portoni nei luoghi di lavoro in funzione del numero di occupanti
Porte e portoni nei luoghi di lavoro in funzione del numero di occupanti

Il numero complessivo delle porte richiesto in tabella può anche essere minore, purché la loro larghezza complessiva non risulti inferiore.

Alle porte per le quali è prevista una larghezza minima di 1,20 m è applicabile una tolleranza in meno del 5%.

Alle porte per le quali è prevista una larghezza minima di 0,80 m è applicabile una tolleranza in meno del 2%.

Nei locali di lavoro e in quelli adibito a magazzino non sono ammesse le porte scorrevoli verticalmente, le saracinesche a rullo, le porte girevoli su asse centrale, quando non esistano altre porte apribili verso l’esterno del locale.

Le porte situate sul percorso delle vie d’emergenza devono essere contrassegnate in maniera appropriata con segnaletica durevole conformemente alla normativa vigente. Esse devono poter essere aperte in ogni momento dall’interno senza aiuto speciale.

Porte e portoni non apribili a semplice spinta

Immediatamente accanto ai portoni destinati essenzialmente alla circolazione dei veicoli devono esistere porte per la circolazione dei pedoni. Esse devono essere segnalate in modo visibile ed essere sgombre in permanenza.

Porte e portoni nei luoghi di lavoro: passo d'uomo
Porte e portoni nei luoghi di lavoro: passo d’uomo su portoni carrai

Le porte e i portoni apribili nei due versi devono esser trasparenti o essere muniti di pannelli trasparenti. Sulle porte trasparenti deve essere apposto un segno indicativo all’altezza degli occhi.

Le porte scorrevoli devono disporre di un sistema di sicurezza che impedisca loro di uscire dalle guide o di cadere.

Porte e portoni che si aprono verso l’alto devono disporre di un sistema di sicurezza che impedisca loro di ricadere.

Autore: Silvia A. – 348.8939368

Mail: silvia.allione.92@gmail.com

Modulistica prevenzione incendi
Prev Documentazione e modulistica a corredo delle pratiche di prevenzione incendi
Next D.M. 18/10/2019 Nuovo Codice di Prevenzione Incendi - Versione 250
D.M. 18/10/2019 Nuovo Codice di Prevenzione Incendi

Leave a comment

Creative Commons License
Except where otherwise noted, FSEng - Ingegneria Antincendio by Andrea Quarta is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.