Non è possibile registrare il contenuto di questa pagina

Documentazione e modulistica a corredo delle pratiche di prevenzione incendi

Modulistica prevenzione incendi

Quali sono i documenti necessari ai fini della presentazione della pratica di prevenzione incendi?

Rispetto alla previgente normativa, il d.P.R 151/2011 prevede nuovi procedimenti diversificati sulla base del citato criterio di proporzionalità dell’azione amministrativa. In particolare:

– valutazione dei progetti, esclusivamente per le attività di cui alle categorie B e C;

– controlli di prevenzione incendi, per le attività in categoria A, B e C;

– deroga, per le attività in categoria A, B e C;

– nulla osta di fattibilità, per le attività in categoria B e C;

– verifiche in corso d’opera, per le attività in categoria A, B e C.

Nelle more dell’adozione del decreto ministeriale di cui all’articolo 2, comma 7 del nuovo regolamento, la documentazione da allegare alle istanze ed alle segnalazioni dovrà essere, così come stabilito dall’articolo 11, comma 1, per quanto applicabile, quella già indicata dal decreto del Ministro dell’interno 4 maggio 1998. In merito alle certificazioni e dichiarazioni atte a comprovare che gli elementi costruttivi, i prodotti, i materiali, le attrezzature, i dispositivi, gli impianti e i componenti d’impianto rilevanti ai fini della sicurezza in caso d’incendio siano stati realizzati, installati o posti in opera in conformità alla vigente normativa in materia di sicurezza antincendio, si utilizzeranno, fino all’emanazione del previsto decreto, i modelli precedentemente utilizzati:

  • CERT IMP,
  • CERT REI,
  • DICH IMP,
  • DICH PROD.

In virtù delle novità introdotte dal nuovo regolamento, in particolare per quanto attiene agli adempimenti connessi all’esercizio dell’attività prevista mediante SCIA, la documentazione a corredo delle istanze e delle segnalazioni dovrà essere quella di seguito riportata:

Valutazione dei progetti

Documenti da allegare:

– richiesta di valutazione del progetto, mediante mod PIN 1-2011;

– documentazione conforme a quanto specificato nell’allegato I al decreto del Ministero dell’interno 4 maggio 1998;

– attestato del versamento effettuato a favore della Tesoreria provinciale dello Stato, ai sensi dell’articolo 23 del d.lgs. 139/06.

Controlli di prevenzione incendi

Documenti da allegare:

– segnalazione certificata di inizio attività, mod PIN 2-2011;

– asseverazione attestante la conformità dell’attività alle prescrizioni vigenti in materia di sicurezza antincendio nonché, per le attività di categoria B e C, al progetto approvato dal Comando, mod PIN 2.1-2011;

– documentazione conforme a quanto specificato nell’allegato I al decreto del Ministero dell’interno 4 maggio 1998 per le attività di categoria A;

– documentazione conforme a quanto specificato nell’allegato II al decreto del Ministero dell’interno 4 maggio 1998;

– attestato del versamento effettuato a favore della Tesoreria provinciale dello Stato, ai sensi dell’articolo 23 del d.lgs. 139/06.

Riguardo ai depositi di gas di petrolio liquefatto in serbatoi fissi di capacità complessiva non superiore a 5 m3 non a servizio di attività di cui all’allegato I, il nuovo regolamento prevede che la documentazione da presentare, prima della messa in esercizio, sia la stessa prevista dal decreto del Presidente della Repubblica 12 aprile 2006, n. 214, fino all’adozione del decreto ministeriale di cui al comma 7 dell’articolo 2. Tenuto conto delle modifiche intervenute nel frattempo alle dichiarazioni di conformità sugli impianti, la dichiarazione di cui al punto a), comma 2 dell’articolo 2 del d.P.R 214/06 coincide con la certificazione di installazione rilasciata ai sensi dell’articolo 10, comma 4, del decreto legislativo 11 febbraio 1998, n. 32, secondo il modello allegato alla circolare prot. n. P717/4106 sott. 40/A del 30 giugno 2006.

Rinnovo periodico di conformità antincendio

Documenti da allegare:

– richiesta di rinnovo periodico di conformità antincendio e dichiarazione di assenza di variazioni alle condizioni di sicurezza antincendio, mod PIN 3-2011;

– asseverazione attestante l’efficienza dei dispositivi, dei sistemi e degli impianti finalizzati alla protezione attiva antincendi, con esclusione delle attrezzature mobili di estinzione, resa da professionista abilitato ed iscritto negli elenchi del Ministero dell’interno, ai sensi della legge 7 dicembre 1984, n. 818, mod PIN 3.1-2011;

– attestato del versamento effettuato a favore della Tesoreria provinciale dello Stato, ai sensi dell’articolo 23 del d.lgs. 139/06.

Per i depositi di gas di petrolio liquefatto in serbatoi fissi di capacità complessiva non superiore a 5 m3 non a servizio di attività di cui all’allegato I, dovrà essere prodotta dichiarazione a firma di tecnico abilitato o responsabile tecnico dell’impresa attestante che i controlli di manutenzione previsti dalle normative vigenti sono stati effettuati.

Domanda di deroga

Documenti da allegare:

– richiesta di deroga, mod PIN 4-2011;

– documentazione conforme a quanto specificato nell’allegato I al decreto del Ministero dell’interno 4 maggio 1998, integrata da una valutazione sul rischio aggiuntivo conseguente alla mancata osservanza delle disposizioni cui si intende derogare e dalle misure tecniche che si ritengono idonee a compensare il rischio aggiuntivo;

– attestato del versamento effettuato a favore della Tesoreria provinciale dello Stato, ai sensi dell’articolo 23 del d.lgs. 139/06.

Nulla osta di fattibilità

Documenti da allegare:

– richiesta di nulla osta di fattibilità, per le sole attività di tipo B e C, mod PIN 1 bis-2011;

– documentazione conforme a quanto specificato nell’allegato I al decreto del Ministero dell’interno 4 maggio 1998, con particolare attenzione agli aspetti per i quali si intende ricevere il parere;

– attestato del versamento effettuato a favore della Tesoreria provinciale dello Stato, ai sensi dell’articolo 23 del d.lgs. 139/06.

Verifiche in corso d’opera

Documenti da allegare:

– richiesta di verifica in corso d’opera, mod PIN 2 bis-2011;

– attestato del versamento effettuato a favore della Tesoreria provinciale dello Stato, ai sensi dell’articolo 23 d.lgs. 139/06.

Sul sito internet http://www.vigilfuoco.it saranno pubblicate le istruzioni operative per la compilazione dei modelli sopra riportati.

rinnovo periodico antincendio
Prev Attestazione di rinnovo periodico di conformità antincendio
Next Porte e portoni nei luoghi di lavoro
Porte e portoni nei luoghi di lavoro: Maca padiglione

Leave a comment

Creative Commons License
Except where otherwise noted, FSEng - Ingegneria Antincendio by Andrea Quarta is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.