Chiarimenti sulle aperture di smaltimento fumi

Chiarimenti sulle aperture di smaltimento fumi

La nota DCPREV 4096 del 12.03.2020 fornisce chiarimenti sulle aperture di smaltimento fumi e calore.

Lo smaltimento fumi e calore è un concetto introdotto dal vecchio codice di prevenzione incendi di cui al D.M. 03.08.2015. Il nuovo codice di prevenzione incendi di cui al D.M. 18.10.2019 approfondisce la tematica. Esso introduce anche un elenco di tipi di realizzazione delle aperture di smaltimento.

Chiarimento sulle aperture di smaltimento fumi. Tabella S.8-4: tipi di realizzazione delle aperture di smaltimento. Codice di prevenzione incendi (D.M. 18.10.2019)
Necessiti di approfondimenti sulle aperture di smaltimento fumi e calore o sulla strategia S.8 del codice di prevenzione incendi? Ecco l’articolo che fa al caso tuo!

Aperture di smaltimento fumi: la documentazione progettuale

Per molti edifici la strategia S.8 del Codice di Prevenzione Incendi può seguire il livello di prestazione II. Il controllo fumi e calore dovrà quindi essere attuato tramite apposite aperture di smaltimento fumi realizzate secondo una delle tipologie di cui alla Tabella S.8-4.

I chiarimenti sulle aperture di smaltimento fumi esplicitano quindi quale debba essere la documentazione progettuale da redigere.

Nella documentazione progettuale dovranno essere specificate almeno le seguenti informazioni:

  1. Le caratteristiche ed il tipo di realizzazione delle aperture di smaltimento;
  2. L’ubicazione planimetrica;
  3. Le informazioni che consentano di inserire nella Gestione della Sicurezza Antincendio le eventuali logiche di attivazione.

Documentazione progettuale specifica

Qualora il tipo di realizzazione delle aperture di smaltimento dovesse essere fra quelli per i quali fosse richiesta una prestazione di attivazione dell’apertura in caso di incendio (SEb, SEc, SEd), il progettista dovrà:

  1. Descrivere la parte di “impianto” o di “meccanismo” necessario al funzionamento in emergenza delle aperture;
  2. Identificare gli accorgimenti impiantistici atti a garantire la prestazione in caso di emergenza.

Per le aperture SEe dovranno invece essere indicate le modalità di immediata demolizione, o dimostrate le modalità di apertura nelle effettive condizioni di incendio.

Chiarimento sulle aperture di smaltimento fumi. La documentazione progettuale come da nota DCPREV 4096 del 12.03.2020

Aperture di smaltimento fumi: la documentazione a fini SCIA

La nota DCPREV 4096 sulle aperture di smaltimento fumi esplicita anche quale debba essere la documentazione da raccogliere a fini SCIA antincendio.

Nel fascicolo antincendio deve essere inserita la documentazione che consenta di valutare la rispondenza delle aperture di smaltimento al progetto di sicurezza antincendio. La predetta documentazione dovrà essere costituita almeno da:

  1. Progetto dei sistemi impiantistici necessari al funzionamento delle specifiche aperture (es. aperture asservite da IRAI o a sistema di apertura comandata). Tali impianti o dispositivi sono da ritenersi rilevanti ai fini della sicurezza antincendio.
  2. Relazione con le tipologie di materiali e dei componenti utilizzati.
  3. Manuale d’uso e manutenzione delle aperture provviste di azionamento, sia automatico che manuale.

Autore: S. Allione – 3488939368

Mail: silvia.allione.92@gmail.com

Modulistica prevenzione incendi
Prev Modulistica di prevenzione incendi
Next Heat Release Rate (HRR)
stima della curva rhr

Leave a comment

error: Content is protected !!