Fire Safety Engineering | 
FSE

Fire
Safety
Engineering

Sono possibili due tipi principali di modellazione dell’incendio, che permettono, in funzione degli obiettivi posti di agevolare  le analisi. Queste analisi  sono tanto più complesse, tanto più il problema risulta complicato. Il metodo prestazionale ci permette di pesare l’entità del problema, per poter calibrare al meglio le risorse da utilizzare, evitando inutili sprechi, sia in termini di tempo, che di costi, nel rispetto del codice prevenzione incendi :

• Modellazione dell’incendio a zona.

La modellazione dell’incendio a zona è una tecnica basata su equazioni derivate da esperimenti pratici. Per l’edificio che viene preso in considerazione, purché la geometria fisica e gli scenari possibili di incendio rientrino nei limiti delle prove d’incendio che sono state eseguite, i modelli d’incendio a zona sono un modo perfettamente accettabile per prevedere le probabili portate di fumo.

I modelli di zona hanno il vantaggio di essere relativamente semplici e veloci da eseguire. Tuttavia, se la forma dell’edificio o lo scenario antincendio non rientrano nei limiti degli esperimenti effettuati, non è possibile utilizzare tali modelli. Sono quindi utili solo in determinate situazioni specifiche, ma in quelle situazioni forniscono risultati rapidi, semplici e accurati.

• Modellazione tramite CFD.

La modellazione d’incendio CFD è un approccio molto diverso. La base della tecnica è che lo spazio che deve essere modellato è incorporato in un software, che suddivide lo spazio in un numero elevato di singole celle (in genere centinaia di migliaia). Il programma utilizza quindi le leggi fondamentali della termo-fluidodinamica. Le analisi CFD impiegano più tempo dei modelli di zona per l’impostazione all’interno della simulazione del computer e ogni analisi può richiedere diversi giorni per essere eseguita, anche su computer con specifiche elevate. 

Tuttavia, possono analizzare il flusso di fumo in una gamma molto più ampia di scenari rispetto a quanto possibile utilizzando i modelli di zona.

CFD ha una notevole esperienza da utilizzare correttamente e questa esperienza è stata sviluppata da FSEng per molti anni. Alcuni esempi di progetti in cui è stato impiegato CFD includono ampi spazi atriali, sale espositive e parcheggi.

I tecnici FSEng comprendono esperti in tutti i tipi di modellazione dell’incendio, in tutti i tipi di edifici. 

Un professionista antincendio seguirà tutti i processi di modellazione dell’incendio. Fin dalle prime fasi, il professionista antincendio individuerà le migliori soluzioni, ottimizzando tempi e costi, nel totale rispetto del Codice Prevenzione Incendi.

Our jobs

Le nostre soluzioni

FDS

  • Analisi avanzate termo-fluidodinamiche per definire i principali parametri di un'incendio.

Verifiche avanzate di esodo

  • Verifica del massimo affollamento e delle lunghezze e larghezze d'esodo.

Smoke Management

  • Analisi avanzate sui fumi per progettare e ottimizzare le strutture e i suoi impianti.

Ingegneria antincendio a milano